Tra le rose di Valdragone apre Florea 2014

0

In uno degli scenari naturali e paesaggistici più belli di San Marino i fiori, le piante e le essenze rare di Florea, due giornate (24-25 maggio) dedicate alla natura e alla cultura del verde

Florea, la kermesse “verde” di San Marino arriva alla sua nona edizione e questo fine settimana, sabato 24 e domenica 25 maggio, accoglierà i suoi visitatori in uno scenario floreale straordinario: il roseto che circonda il Santuario del Cuore Immacolato di Maria a Valdragone.

 

Un palcoscenico naturale dove saranno posti gli stand degli oltre 30 floricultori di tutta Italia, pronti da esporre i frutti più belli dei loro vivai. Tra gli altri. Ci saranno le orchidee di Salvatore Colonna, il più famoso e apprezzato degli ibridatori italiani, le piante fiorite di Daniele Chiti, quelle da frutto e di bosco dei vivai dei fratelli Chiti e quanto coltivato dai ragazzi di San Patrignano nelle serre del più grande centro antidroga d’Europa.

 

“Quest’anno le date della manifestazione coincidono con un momento bellissimo, la piana fioritura dei roseti di Valdragone. Così attorno al nostro ulivo gemello plurimillenario, una pianta unica al mondo, la manifestazione troverà una cornice bellissima e assolutamente in linea con quanto proposto dal programma di Florea”, spiega Mara Verbena, organizzatrice e curatrice della rassegna.

 

Infatti, tutti i partecipanti oltre agli stand dove acquistare pianti, fiori, arredi per il giardino, potranno seguire un programma ricco di appuntamenti interessanti e inconsueti.

 

Tra questi è da segnalare al termine della giornata di sabato (ore 19.00) un aperitivo nella nuova sede del Consorzio Vini Tipici di San Marino, occasione per scoprire i grandi vini seguiti dall’enologo Federico Curtaz, e accompagnato da una serie di creazioni dello chef stellato del Ristorante Righi, Luigi Sartini, che presenterà una serie di appetizer creati utilizzando fiori eduli e in particolare fragranti e profumati petali di rosa.

 

Madrina e ospite dell’edizione datazione 2014 A uno delle più importanti scrittrici sul tema della cultura dei fiori Elena Accati.  L’autrice discuterà con il pubblico del suo volume“Il giardino dei fiori perduti”, dedicato all’ottocentesca raccolta di Pomologia dei fratelli Giuseppe e Marcellino Roda, maestri giardinieri e progettisti di parchi e residenze reali, della corte di Carlo Alberto di Savoia. Mentre, Fabio Piccini, illustrerà al pubblico segreti e bellezza delle antiche tecniche di disegno e pittura botanica, nell’incontro, “Disegnare fiori, come recuperare un’arte in via d’estinzione”.

 

“Come ogni anno dobbiamo ringraziare le Istituzioni di San Marino per la loro collaborazione, in particolare le segreterie di Sato al Turismo, all’Ambiente, alla Cultura e l’Ufficio Gestione Risorse Agricole e Ambientali. Grazie anche al loro contributo Florea è diventata un appuntamento tradizionale della primavera sammarinese”, conclude Mara Verbena.