L’ulivo plurimillenario simbolo di Florea.

1

Ha 2400 anni d’età. E’ stato la “star” dell’edizione 2011 di Florea. E’ uno straordinario ulivo gemello, cioè una pianta dotata di un’unica radice da cui nascono due tronchi distinti ed è stato importato in Puglia dagli antichi greci quasi due secoli e mezzo fa: nel 600 a.c. La sua età è stata stabilita grazie a esami sofisticatissimi dall’International Horticoltural Society americana e stato trasportata a San Marino da un tir appositamente attrezzato per farlo viaggiare, la scorsa primavera. Da allora fa bella mostra di se a Valdragone, vicino al Santuario del Cuore Immacolato di Maria attirando curiosi, amanti della natura, turisti e scolaresche.

Ha trascorso ottimamente l’inverno, affrontando dall’alto della sua età neve e freddo e dimostrando le eccezionali capacità di adattamento e longevità della sua specie vegetale. E’ destinato a rimanere ancora a lungo sulle pendici del Titano e per questo è destinato a diventare il simbolo con cui Florea vuole presentarsi al pubblico.

Un’immagine in grado di raccontare quanto di straordinario la natura e il mondo vegetale sono in grado di donarci.