Mostra ed eventi, un concorso per il balcone o la vetrina di San Marino decorati con i fiori più belli, il “giardiniere di Calvino”, Libereso Gugliemi, ospite speciale della manifestazione con suoi acquarelli esposti sul Titano in una mostra raccolta dal “Museo Lele Luzzati”.


“Florea – mostra mercato di piante ed essenze rare”, la manifestazione che raccoglie ogni anno centinaia di appassionati di fiori e natura nel centro storico di San Marino (Cava dei Balestrieri, Giardino dei Liburni), apre la sua edizione 2012 all’insegna delle novità. Si parte la giornata in più inserita dagli organizzatori nel programma dell’evento, destinato ad aprirsi venerdì 20 aprile e a chiudersi domenica 22 (apertura stand ore 10.00, chiusura ore 19.00), allungano di una giornata la durata tradizionale della mostra.
“Un cambiamento dovuto certamente al successo raccolto negli anni scorsi, ma anche al fatto che sempre più persone s’interessano al mondo del verde – spiega Mara Verbena, con Camilla Barducci, organizzatrici curatrici di Florea – moltissimi ormai coltivano fiori, piante, erbe aromatiche o ortaggi sul balcone di casa o in giardino e offrirgli una giornata in più per conoscere e acquistare piante nuove e magari sconosciute o partecipare a un laboratorio o un incontro su questi temi”.
Per questo, arriva quest’anno un’altra nuova iniziativa. Un concorso destinato a premiare, con un weekend per due persone in un centro benessere, la vetrina di un negozio o il balcone di una casa che durante la manifestazione sarà decorato con i fiori e le piante considerate più belle e curiose. Il concorso è organizzato in collaborazione con l’UGRA e raccoglie il patrocinio delle Istituzioni sammarinesi, dalle Segreteria di Stato alla Cultura, all’Ambiente e al Turismo.
Non è quindi casuale che ospite speciale di Florea 2012, sia il botanico e studioso della natura Libereso Guglielmi. Guglielmi, conosciuto dal grande pubblico con la definizione di “il giardiniere di Italo Calvino”, per la lunga amicizia che l’ha legato allo scrittore sanremese e per avere ispirato con la sua figura alcuni dei suoi racconti. Presenterà al pubblico di Florea una mostra composta di una cinquantina dei suoi acquarelli, curata dal museo “Lele Luzzati” di Genova. Mentre, dedicati espressamente ai bambini delle scuole elementari, Guglielmi terrà due laboratori giocati sul tema arte e natura.
Naturalmente, al centro della manifestazione rimangono i fiori con la presenza di tanti florovivaisti più importanti fra in Italia. Porteranno a San Marino antiche e rare varietà di piante da frutto, rose, agrumi ornamentali, bonsai, gardenie, bulbi e sementi, camelie antiche e moderne, felci, glicini, orchidee, solo per citarne alcune.


Mentre, la curiosità 2012 e certamente rappresentata dalla partecipazione di Gabriella Lantero. Da molti anni la fiorista che decora con le sue creazioni floreali il Festival di Sanremo e che d’estate, invece, si dedica alle barche di VIP e rockstar: Abrahmovic, Ivana Trump, Bono Vox, Sting, Rod Stewart, Hugh Grant. La Lantero esporrà i suoi bouquet floreali e ne realizzerà di nuovi insiemi al pubblico della manifestazione.
Informazioni e contatti: Mara Verbena – info@fiordiverbena.com Camilla Barducci – 335 7349371 milla–milla@hotmail.it

Ha 2400 anni d’età. E’ stato la “star” dell’edizione 2011 di Florea. E’ uno straordinario ulivo gemello, cioè una pianta dotata di un’unica radice da cui nascono due tronchi distinti ed è stato importato in Puglia dagli antichi greci quasi due secoli e mezzo fa: nel 600 a.c. La sua età è stata stabilita grazie a esami sofisticatissimi dall’International Horticoltural Society americana e stato trasportata a San Marino da un tir appositamente attrezzato per farlo viaggiare, la scorsa primavera. Da allora fa bella mostra di se a Valdragone, vicino al Santuario del Cuore Immacolato di Maria attirando curiosi, amanti della natura, turisti e scolaresche.

Ha trascorso ottimamente l’inverno, affrontando dall’alto della sua età neve e freddo e dimostrando le eccezionali capacità di adattamento e longevità della sua specie vegetale. E’ destinato a rimanere ancora a lungo sulle pendici del Titano e per questo è destinato a diventare il simbolo con cui Florea vuole presentarsi al pubblico.

Un’immagine in grado di raccontare quanto di straordinario la natura e il mondo vegetale sono in grado di donarci.

La 4° edizione di “Florea – Mostra mercato di piante ed essenze rare” si svolgerà, all’interno di un nuovo e straordinario scenario: le mura medievali del centro storico della Repubblica di San Marino, nelle strade e nelle piazze a ridosso della Cava dei Balestrieri e all’ombra del Palazzo Pubblico, a pochi metri dalla vetta del monte Titano.

Appassionati del verde, visitatori e semplici turisti potranno ammirare collezioni botaniche di piante poco note: frutti antichi, pelargonium a foglia profumata, agrumi in vaso, aromatiche, rose, ortensie, hemerocallis, olivi, bonsai e orchidee. Oppure, osservare e acquistare le ultime novità nelle attrezzature per il giardino, nei vasi, nell’editoria e conoscere quanto accade nell’associazionismo di settore.

Le piazzole degli espositori, arricchiranno così di colori le suggestive contrade del Centro Storico e si distenderanno all’interno del Giardino dei Liburni e sul prato della Cava dei Balestrieri, affacciandosi sullo straordinario orizzonte del ciglio del Titano, che guarda alla riviera romagnola e, più in là, alle coste della Croazia. Un monte da poco inserito dall’UNESCO nel patrimonio mondiale dell’umanità, per il suo grande valore storico e paesistico.

Florea celebrerà questo importante riconoscimento con un’iniziativa spettacolare: 42 bambini della prima e seconda elementare della scuola di Cailungo di San Marino realizzeranno una grande opera floreale con fiori recisi freschi offerti dai principali mercati floricoli italiani.

Quindi, cue giorni interamente dedicati al verde, alla botanica, al giardinaggio. Una mostra mercato che raccoglie i florovivaisti più rappresentativi del territorio italiano ed è arricchita da eventi realizzati per far scoprire il territorio e approfondire temi legati al paesaggio e alla conoscenza botanica. Mentre per i più piccoli sono in programma lezioni e incontri per conoscere l’arte del giardinaggio curati da Mara Verbena.

Florea si svolge con l’alto patrocinio della Segreteria di Stato per il Territorio, l’Ambiente e l’Agricoltura, della Segreteria di Stato per il Turismo e lo Sport, della Segreteria di Stato per la Cultura e la Pubblica Istruzione, dell’Ufficio Risorse Agricole e Ambientali e della Giunta di Castello di Città della repubblica di San Marino.

Florea 2009 è liberamente aperta la pubblico e non è previsto il pagamento nessun biglietto d’ingresso.

Gli eventi di Florea

“Landscape in project”

L’edizione della primavera 2009 di Florea coincide con il Mese Mondiale dell’Architettura del Paesaggio e in questa occasione l’AIAPP, L’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio allestirà e presenterà la pubblico la sua mostra “Landscape in project”, realizzata appositamente per celebrare questa ricorrenza.

“Darwin: orchidee in evoluzione”

In occasione del bicentenario della nascita di Darwin il Dipartimento Didattico Scientifico del Parco Oltremare ha realizzato la mostra Darwin: orchidee in evoluzione. L’esposizione, che
sarà presente a Florea, ha come obiettivo quello di raccontare in modo interessante e divertente
l’evoluzione attraverso le orchidee, oggetto di studio di Darwin. Il percorso espositivo sarà
composto da pannelli informativi ed interattivi e da due sezioni con orchidee vere. La guida speciale alla mostra è affidata a Vanda, la mascotte dalle simpatiche sembianze di orchidea.

“I racconti Gastronomici” di Augusto Tocci

Uno spazio particolare sarà quello realizzato da Augusto Tocci, autore di numerose pubblicazioni nelle quali sono illustrate le varie caratteristiche e qualità di bacche e piante, il loro utilizzo in cucina e nei rimedi salutistici, è anche un autorevole
divulgatore delle ricette e delle tradizioni legate al bosco e al sottobosco.
Da anni è titolare di una apprezzata rubrica televisiva, che conduce personalmente,
inserita nella trasmissione “Linea Verde ”, in onda su Rai Uno la domenica mattina.
I “Racconti gastronomici di Casa Tocci con i fiori del bosco” coinvolgeranno i visitatori i quali potranno partecipare all’estrazione di un premio speciale: un week-end gastronomico a Casa Tocci, nello splendore dell’Agriturismo “Il Casalone” di Badia Tebalda.

Escursione naturalistica

Visitare Florea potrà essere un’occasione speciale anche per conoscere meglio il monte Titano.

Con l’Associazione “La Genga” sarà possibile percorrere un itinerario naturalistico fin sulla resta del monte. Il ritrovo è per domenica 5 aprile con partenza da Borgo Maggiore in Piazza Grande dalle ore 8,00 con il seguente percorso: Borgo, sentiero della Rupe, bivio per San Giovanni, Chiusa, Monte Carlo, stand di Murata, cresta del monte Titano, Cava dei Balestrieri-Florea, sentiero della Costa, Borgo. Una decina di chilometri tra luoghi suggestivi compresa la visita a Florea. L’escursione ha costo di euro 1(uno) a persona.

Tante altre le iniziative anche una mostra dedicata ai bonsai allestita dall’Associazione bonsai di San Marino, ed un allestimento di opere pittoriche di artisti sanmarinesi per celebrare il riconoscimento UNESCO, San Marino patrimonio dell’umanità.

Per i visitatori Florea rappresenterà un’opportunità anche per conoscere le specialità enogastronomiche presentate dal Consorzio Terre di San Marino e proposte dai migliori ristoranti sanmarinesi che, tra l’altro, per omaggiare Florea elaboreranno menù particolari a base di fiori ed erbe di stagione.

Chi vorrà dedicare tutto il week-end alla visita della repubblica del Titano potrà approfittare anche di interessanti pacchetti turistici visionabili sul sito www.eventisanmarino.come e www.sanmarino2000.sm .

La scheda di Florea 2009

Luogo di svolgimento: San Marino Centro storico (Cava dei Balestrieri e Giardino dei Liburni).

Data di svolgimento: sabato 4 e domenica 5 aprile.

Orario di apertura al pubblico: continuato dalle ore 9,00 alle 19,00.

Ingresso: gratuito.

Come arrivare in auto: autostrada A14 uscita Rimini sud quindi seguire le indicazioni Repubblica di San Marino. Una volta entrati nel territorio della Repubblica seguire indicazioni Centro Storico.

Parcheggio: diversi i parcheggi disponibili, tra cui alcuni a tariffa convenzionata, le indicazioni in loco.

Prenotazione alberghiera: San Marino 2000 – Telefono: 0549.995031 – fax 0549.990573 – mail: info@sanmarino2000.sm

La 4° edizione di “Florea – Mostra mercato di piante ed essenze rare”sisvolgerà,all’interno di un nuovo e straordinario scenario: le mura medievali del centro storico della Repubblica di San Marino, nelle strade e nelle piazze a ridosso della Cava dei Balestrieri e all’ombra del Palazzo Pubblico, a pochi metri dalla vetta del monte Titano.

Appassionati del verde, visitatori e semplici turisti potranno ammirare collezioni botaniche di piante poco note: frutti antichi, pelargonium a foglia profumata, agrumi in vaso, aromatiche, rose, ortensie, hemerocallis, olivi, bonsai e orchidee. Oppure, osservare e acquistare le ultime novità nelle attrezzature per il giardino, nei vasi, nell’editoria e conoscere quanto accade nell’associazionismo di settore.

Le piazzole degli espositori, arricchiranno così di colori le suggestive contrade del Centro Storico e si distenderanno all’interno del Giardino dei Liburni e sul prato della Cava dei Balestrieri, affacciandosi sullo straordinario orizzonte del ciglio del Titano, che guarda alla riviera romagnola e, più in là, alle coste della Croazia. Un monte da poco inserito dall’UNESCO nel patrimonio mondiale dell’umanità, per il suo grande valore storico e paesistico.

Florea celebrerà questo importante riconoscimento con un’iniziativa spettacolare: 42 bambini della prima e seconda elementare della scuola di Cailungo di San Marino realizzeranno una grande opera floreale con fiori recisi freschi offerti dai principali mercati floricoli italiani.

Quindi, cue giorni interamente dedicati al verde, alla botanica, al giardinaggio. Una mostra mercato che raccoglie i florovivaisti più rappresentativi del territorio italiano ed è arricchita da eventi realizzati per far scoprire il territorio e approfondire temi legati al paesaggio e alla conoscenza botanica. Mentre per i più piccoli sono in programma lezioni e incontri per conoscere l’arte del giardinaggio curati da Mara Verbena.

Florea si svolge con l’alto patrocinio della Segreteria di Stato per il Territorio, l’Ambiente e l’Agricoltura, della Segreteria di Stato per il Turismo e lo Sport, della Segreteria di Stato per la Cultura e la Pubblica Istruzione, dell’Ufficio Risorse Agricole e Ambientali e della Giunta di Castello di Città della repubblica di San Marino.

Florea 2009 è liberamente aperta la pubblico e non è previsto il pagamento nessun biglietto d’ingresso.

Gli eventi di Florea

“Landscape in project”

L’edizione della primavera 2009 di Florea coincide con il Mese Mondiale dell’Architettura del Paesaggio e in questa occasione l’AIAPP, L’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio allestirà e presenterà la pubblico la sua mostra “Landscape in project”, realizzata appositamente per celebrare questa ricorrenza.

“Darwin: orchidee in evoluzione”

In occasione del bicentenario della nascita di Darwin il Dipartimento Didattico Scientifico del Parco Oltremare ha realizzato la mostra Darwin: orchidee in evoluzione. L’esposizione, che

sarà presente a Florea, ha come obiettivo quello di raccontare in modo interessante e divertente

l’evoluzione attraverso le orchidee, oggetto di studio di Darwin. Il percorso espositivo sarà

composto da pannelli informativi ed interattivi e da due sezioni con orchidee vere. La guida speciale alla mostra è affidata a Vanda, la mascotte dalle simpatiche sembianze di orchidea.

“I racconti Gastronomici” di Augusto Tocci

Uno spazio particolare sarà quello realizzato da Augusto Tocci, autore di numerose pubblicazioni nelle quali sono illustrate le varie caratteristiche e qualità di bacche e piante, il loro utilizzo in cucina e nei rimedi salutistici, è anche un autorevole
divulgatore delle ricette e delle tradizioni legate al bosco e al sottobosco.
Da anni è titolare di una apprezzata rubrica televisiva, che conduce personalmente,
inserita nella trasmissione “Linea Verde ”, in onda su Rai Uno la domenica mattina.
I “Racconti gastronomici di Casa Tocci con i fiori del bosco” coinvolgeranno i visitatori i quali potranno partecipare all’estrazione di un premio speciale: un week-end gastronomico a Casa Tocci, nello splendore dell’Agriturismo “Il Casalone” di Badia Tebalda.

Escursione naturalistica

Visitare Florea potrà essere un’occasione speciale anche per conoscere meglio il monte Titano.

Con l’Associazione “La Genga” sarà possibile percorrere un itinerario naturalistico fin sulla resta del monte. Il ritrovo è per domenica 5 aprile con partenza da Borgo Maggiore in Piazza Grande dalle ore 8,00 con il seguente percorso: Borgo, sentiero della Rupe, bivio per San Giovanni, Chiusa, Monte Carlo, stand di Murata, cresta del monte Titano, Cava dei Balestrieri-Florea, sentiero della Costa, Borgo. Una decina di chilometri tra luoghi suggestivi compresa la visita a Florea. L’escursione ha costo di euro 1(uno) a persona.

Tante altre le iniziative anche una mostra dedicata ai bonsai allestita dall’Associazione bonsai di San Marino, ed un allestimento di opere pittoriche di artisti sanmarinesi per celebrare il riconoscimento UNESCO, San Marino patrimonio dell’umanità.

Per i visitatori Florea rappresenterà un’opportunità anche per conoscere le specialità enogastronomiche presentate dal Consorzio Terre di San Marino e proposte dai migliori ristoranti sanmarinesi che, tra l’altro, per omaggiare Florea elaboreranno menù particolari a base di fiori ed erbe di stagione.

Chi vorrà dedicare tutto il week-end alla visita della repubblica del Titano potrà approfittare anche di interessanti pacchetti turistici visionabili sul sito www.eventisanmarino.come e www.sanmarino2000.sm .

La scheda di Florea 2009

Luogo di svolgimento: San Marino Centro storico (Cava dei Balestrieri e Giardino dei Liburni).

Data di svolgimento: sabato 4 e domenica 5 aprile.

Orario di apertura al pubblico: continuatodalle ore 9,00 alle 19,00.

Ingresso: gratuito.

Come arrivare in auto: autostrada A14 uscita Rimini sud quindi seguire le indicazioni Repubblica di San Marino. Una volta entrati nel territorio della Repubblica seguire indicazioni Centro Storico.

Parcheggio: diversi i parcheggi disponibili, tra cui alcuni a tariffa convenzionata, le indicazioni in loco.

Lavanda di Venzone, lavanda friulana

“La lavanda è una pianta rustica, non patisce freddo o caldo, si adatta bene ad ogni ambiente. Ricorda il carattere e le attitudini di noi friulani”. Lo dice con un certo orgoglio Gino Toso, tre negozi a Venzone un bel comune della provincia di Udine, interamente dedicati a tutto quanto si può creare con questa pianta. E’ stata la figlia Paola a scommette su questa pianta, ora coltivata su terreni che vanno dalla riva dell’Adriatico alle colline e le montagne della Carnia fino ad un’altezza di 1550 metri. Grazie a Paola la coltivazione della lavanda in Friuli è diventata una realtà che coinvolge 39 comuni chiamati “la via della lavanda” e quella di Venzone ha persino ottenuto il riconoscimento della propria tipologia da parte dei ricercatori dell’Università’ di Udine.

“La Lavanda di Venzone ha fusto e spighe più piccole che quella francese o di quella che vediamo abitualmente – spiega Gino Toso – ma è molto più profumato e con un aroma estremamente intenso.” Per questo si presta ottimamente a moltissimi usi dalla cosmetica, alla profumeria, alla decorazione degli ambienti. Il giardinaggio e persino all’uso alimentare. Con la Lavanda di Tenzone Paola e Gino Toso preparano un grande rosolio, un miele 100% ai fiori di lavanda, aromatizzano meringhe, il tutto reso ancora più digeribile e leggero dalla caratteristiche mediche di questa pianta.

Si sono anche inventati un modo assolutamente biosostenibile e riciclabile di profumare la casa. Immergono per tre mesi nell’essenza di Lavanda di Tenzone piccoli pezzi di pietra pomice, i quali una volta asciugati liberano nell’ambiente per 14, 15 mesi i profumi della primavera, assorbendo contemporaneamente grazie alla loro porosità i cattivi odori che circolano nell’aria. Il bello che una volta passato questo tempo basta versare sulla pomice qualche goccia d’essenza, chiederla per alcuni giorni in un sacchetto e ottenere così altri 3 mesi di primavera tra le mura della propria casa.

Belli e buoni: gerani da mangiare

Bisogna stare attenti, perché non tutti i gerani stanno bene in un ricetta di cucina. Ma dopo un giro una chiacchierata con Tiziano Meluzzi di L’antico fiore, un vivaio interamente dedicato a questi bellissimi fiori, scopri che tra i Gerani Imperiali ce ne sono alcuni dotati di insospettate virtu. Sfreghi delicatamente tra le dita le foglie di uno

 
 

Tel: Mara - 0549 903608 - Cell: 335/377578 - floreasanmarino@gmail.com
Copyright 2018© FloreaSanMarino.com